Gestire progetti di marketing con diagrammi di Gantt

Sarebbe bello che l’ufficio marketing si trovasse tutto in un’unica grande stanza, peccato che al giorno d’oggi non sia mai così: grafici, fotografi, web designer, fornitori, clienti, direttori commerciali, amministratori delegati e consulenti sono tutti soggetti che hanno un grande peso nei progetti di marketing ma spesso si trovano in luoghi diversi, da qui nasce il problema: come coordinare tutte le risorse? Come pianificare le iniziative per avere tempi e risultati certi?

Un diagramma di Gantt da solo non basta, servono prima di tutto persone in grado di gestire e coordinare tutte le figure in gioco, un Gantt ben realizzato e rispettato può però rendere il compito più agevole.

Quando ci troviamo di fronte a progetti complessi, come ad esempio il lancio di un nuovo prodotto o di una nuova collezione è importante andare a definire la successione delle attività, la durata di ogni fase, i soggetti coinvolti e il responsabile della fase e di progetto.

Per formalizzare tutto ciò, un diagramma di Gantt può essere di grande aiuto in quanto racchiude, in una tabella e in un grafico, tutte queste informazioni.

Quali programmi utilizzare?

Il più conosciuto è Microsoft Project, questo prodotto, negli anni, ha consolidato la propria leadership fornendo ottime funzionalità. Purtroppo, nonostante l’efficacia concettuale di Microsoft Project, visti i costi delle licenze e della formazione, non tutte le Pmi possono permettersi questo softwate

Ci sono però dei software gratuiti molto simili a Project, che negli anni si sono sempre più avvicinati al programma di riferimento: stiamo parlando di OpenProj e di GanttProject due ottimi programmi, con quasi tutte le funzionalità che offre Microsoft e una architettura molto simile al prodotto Microsoft.

Altre soluzioni molto interessanti sono online, questi software non si installano nel computer ma operano direttamente online, salvando i Gantt e le informazioni “on the cloud”.

Stiamo parlando di TeamGantt, Doolphy e altri software che derivano da Project, ma che non si sono limitati ad imitare il leader di mercato, hanno invece introdotto delle features tipiche del mondo internet, come la possibilità di commentare in tempo reale le attività, caricare online foto e documenti e in alcuni casi aggiornare in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo lo stato di avanzamento del progetto.

TeamGantt Overview

Questi programmi però, anche se hanno delle versioni freeware disponibili, sono spesso a pagamento, con un costo che va dai 10 ai 50 euro mensili in base al numero di progetti e licenze.

Dal canto nostro vi diamo un piccolo consiglio su questo: visto che la differenza non viene fatta dal programma ma da come le persone lo utilizzano è meglio investire di meno sui software e più sulle persone.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...