Il vino invecchiato mille leghe sotto i mari

Cosa non si fa per far parlare di se? Frank Labeyrie, un vigneron di Bordeaux lancerà a giugno 2013 “Vino Mille Leghe Sotto il Mare”. Sembra uno scherzo ma non lo è: grazie ad una partnership con la società britannica Jifmar Offshore Services, i box d’acciaio sigillati verranno posti sul fondo dell’oceano Atlantico, a mille metri di profondità e a 150 km dalla costa. Di casi in cui il vino viene fatto invecchiare in fondo al mare ce ne sono già, anche in Italia, ma non si era mai osato tanto.  Il tempo massimo di conservazione previsto è di dieci anni ma ogni due anni alcune bottiglie saranno portate a galla per verificare lo stato di conservazione. Costo del servizio: 17 euro a bottiglia l’anno. Il tutto perché, secondo Lebeyer, la temperatura costante dell’oceano e l’assenza totale di luce aiuterebbe il vino ad invecchiare lentamente e ad esaltare tutte le sue caratteristiche. O forse perché il buon Lebeyer ben sa che mettere il vino in fondo all’oceano avrebbe fatto parlare molto di Chateau du Coureau. Ecco lo ho appena fatto, ci sono cascato anch’io.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...